Blockchain e supply chain: alcuni casi concreti

 In News

In un precedente articolo abbiamo introdotto il tema blockchain come:

  • tecnologia alla base dei cripto valute;
  • possibile elemento alla base dell’automazione e dell’efficientemento delle transazioni all’interno delle supply chain o dei supply network.

Leggi anche Blockchain e supply chain: nuovi modelli di gestione

Molte aziende, di diverse dimensioni, si stanno muovendo nello sviluppare soluzioni, attraverso progetti di Open Innovation per rendere più efficiente il loro network e il processo logistico. Nei seguenti paragrafi riportiamo alcuni esempi che possono essere interessanti per capire le potenzialità della tecnologia.

Per sviluppare la tecnologia lungo le tratte oceaniche dei trasporti Maersk e IBM hanno cominciato una collaborazione per creare una soluzione basata su blockchain che permetta di tracciare i flussi di lavoro nei trasporti internazionali. Il sistema permette ad ogni stakeholeder della catena del valore di vedere il progresso delle merci lungo il percorso. Gli stakeholder possono visionare anche lo stato della documentazione, bolle di carico e altri dati. La tecnologia blockchain assicura uno scambio di dati sicuro, un repository condiviso e a prova di manomissione per queste informazioni, in grado di evitare contenzioni e truffe tra gli attori della catena.

 

Blockchain e supply chain in ambito di tracciabilità alimentare

In ambito di tracciabilità alimentare la Wall-mart sta compiendo alcuni test sull’utilizzo delle tecnologie per il tracciamento dei prodotti alimentari che vengono poi venduti nei suoi grandi magazzini. Ad esempio, la carne di maiale dalla Cina e i manghi dal Messico. Attraverso l’uso della blockchain wall-mart può facilmente tracciare e individuare ogni evento e luogo di contaminazione. Il progetto pilota ha inoltre lo scopo di identificare ogni tipo di comportamento improprio nel trattamento del cibo lungo la catena che lo porta al grande magazzino. Ad esempio, il monitoraggio della temperatura, validando e condividendo le informazioni attraverso la catena blockchain.

 

Blockchain e supply chain in ambito di automazione dei processi commerciali

Un altro ambito di applicazione della tecnologia blockchain è l’automazione dei processi commerciali, automatizzando anche le transazioni finanziarie. Una delle startup che sta sviluppando soluzioni in questo senso è ShipChain. La startup ha sviluppato una piattaforma basata su blockchain, per tracciare e rintracciare i prodotti, dal momento in cui lasciano la fabbrica, fino alla consegna finale al cliente. Tutte le informazioni rilevanti all’interno della supply chain vengono tracciate attraverso una blockchain. Attraverso la blockchain si possono abilitare anche degli “smart contract”. Le “smart contract” sono delle transazioni economiche automatizzate che si verificano quando le condizioni contrattuali sono soddisfatte (ad esempio, l’arrivo del carico in stabilimento), permettendo dei pagamenti automatici attraverso dei “Ship token”. Lo “Ship token” è una valuta digitale specifica della piattaforma blockchain sviluppata da ShipChain.

 

È indubbio che la blockchain riuscirà a modificare i modelli di business su cui si basano gli attuali sistemi logistici e gli attuali network di fornitura. Quale sarà la forma e la strategia adottata è ancora indefinito. Numerose, però, sono le aziende che ne colgono il potenziale e cominciano a sviluppare progetti pilota per identificarne rischi ed opportunità, minacce e punti di forza della nuova tecnologia.

 

Per avere ulteriori informazioni, contattaci!

Recommended Posts

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text.

Start typing and press Enter to search